Ufficio guide outdoor

Programma

Appennino Tosco-Emiliano: una due giorni con le racchette da neve tra l'Abetina Reale e Lama Lite

Difficoltà = media: dislivello tra i 500  e i 1000 metri e almeno 4 ore di cammino, allenamento minimo richiesto
Ciaspole
Data: Domenica 17 Febbraio 2019 08:00 - 18:00

Luogo: Appennino Tosco-Emiliano

UGO logo 18

Il Rifugio Segheria dell’Abetina Reale è situato a circa 1400 m s.l.m. in un territorio molto suggestivo compreso nel Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano: all’inizio della valle del Fiume Dolo, nel cuore dell’Abetina Reale, importante foresta di abeti bianchi sul confine tra Toscana ed Emilia Romagna, racchiusa nella conca che dal Passo delle Forbici arriva al Passo di Lama Lite, dominata dal massiccio del Monte Prado (2054 m s.l.m). Il Rifugio prende il nome dall’antica segheria costruita alla fine del XVI secolo dal Ducato Estense e rimasta in funzione, con importanti passaggi di proprietà, fino alla fine degli anni sessanta del ‘900.

Frequenti furono le liti sull’Appennino per i pascoli. Durante la dominazione Estense il Duca di Modena doveva intervenire frequentemente per risolvere le questioni. Una volta il duca decise un confine che doveva essere rispettato da tutti i pastori: quello di Lama Lite.
Alla fine di quella tumultuosa seduta il Duca disse: “ È più facile condurre un orso vivo a Modena che mettervi d’accordo”. Queste parole rimasero come un detto popolare per indicare un’impresa lunga e difficile. I pastori, ogni anno, dovevano veramente portare, in dono al Duca un orso vivo che veniva poi custodito nei giardini ducali di Modena, oppure mangiato …

Sabato 16 febbraio 2019:
il punto di partenza della nostra due giorni è il Rifugio Albergo Casone di Profecchia.
Regoliamo le racchette da neve e partiamo percorrendo la strada forestale che sale al Passo delle Forbici da dove scendiamo nella valle del Dolo verso le Case del Dolo.
In questa località esisteva già intorno al 1000 un ospizio per i pellegrini, l’ospitale di S. Leonardo che era annesso ad un oratorio dedicato al Santo.
Oggi in questo luogo sorge il rifugio San Leonardo gestito tutta l’estate nei fine settimana ed in agosto tutti i giorni, affittato in autogestione per il restante periodo dell’anno … l’ospitalità continua dunque tuttora dopo mille anni, seppure in forma e modalità diverse. 
Saliamo nuovamente per raggiungere il rifugio che ci accoglierà per la cena e per la notte: il Rifugio Segheria dell’Abetina Reale.
Saremo ospiti della Casa del Custode i cui locali interni sono arredati con cura e nei minimi dettagli per vivere la Natura anche “al chiuso”.

Tempo di percorrenza: circa 4 ore
Dislivello totale in salita: circa 500 m
Dislivello totale in discesa: circa 400 m
Lunghezza percorso: circa 8 km 
Impegno fisico: medio
Difficoltà tecnica: media

Domenica 17 febbraio 2019:
partiamo con le ciaspole ai piedi e dal Rifugio Segheria saliamo per la strada forestale fino al Passo di Lama Lite una prateria interamente coperta di neve fra i Monti Prado e Cusna, due bellissime cime dell’Appennino Tosco-Emiliano.
Nelle vicinanze vi si trova il Rifugio Battisti, situato in splendida posizione alla testata della Val d’Ozola.
Riscendiamo al Rifugio Segheria per la Valle dei Porci.
Già verso la fine del ‘500 l’orso, da sempre oggetto di una caccia spietata al pari del lupo come tutti i grandi predatori delle foreste medievali, si stava estinguendo.
Così l’oggetto del tributo al Duca divenne un “porcho cengiaro”, cioè un cinghiale od in mancanza di questo un “porcho domestico di libbre 300”. I pastori quindi, per ovviare alle difficoltà della caccia e pagare così “l’affitto al Duca”, tra le loro greggi di pecore aggiunsero anche qualche maiale, facendolo pascolare in bosco, vista la grande abbondanza di faggiola (la foresta era allora composta da una fustaia mista di faggio e abete bianco).
Da tutta questa singolare storia deriva il nome di questa vallata .
Risaliamo al Passo delle Forbici per un’altra bella pista forestale e da lì, percorrendo la stessa via dell’andata, scendiamo Casone di Profecchia, tornando al punto di partenza della nostra due giorni.

Tempo di percorrenza: circa 6 ore
Dislivello totale in salita: circa 650 m
Dislivello totale in discesa: circa 750 m
Lunghezza percorso: circa 12 km 
Impegno fisico: medio-elevato
Difficoltà tecnica: media

Il  programma può subire variazioni in base alle condizioni meteo e della neve.

Le condizioni oggettive che si possono trovare durante le attività invernali in ambiente innevato, dovute alla temperatura,
al vento, la neve, possono rendere le escursioni con le racchette da neve più impegnative.
Per partecipare è quindi indispensabile sapersi adattare ed avere un minimo di allenamento generale.
Si sconsigliano le attività con le ciaspole ai "sedentari".

Questa escursione è RISERVATA ai soli SOCI di Ufficio guide outdoor.

I partecipanti non sono coperti da assicurazione personale infortuni.

 

 

 

Telefono
339 6840775
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito internet
Guida escursionistica
Cristina Bartoletti
Ritrovo
ore 7.30 nel parcheggio davanti al Mercato Ortofrutticolo di Novoli, lato Viale Guidoni
Indicazioni stradali
Il Casone di Profecchia è raggiungibile in auto da Firenze tramite l’A11 (uscita Capannori), la strada di fondovalle della Garfagnana fino a Castelnuovo e da qui prendendo per Pieve Fosciana, Castiglione, Passo delle Radici
Tempo di percorrenza
vedi programma
Dislivello totale in salita
vedi programma
Lunghezza del percorso
vedi programma
Difficoltà tecnica
vedi programma
Impegno fisico
vedi programma
Occorrente
verrà inviato dalla guida un promemoria di cosa portare nei giorni antecedenti la partenza
Quota di partecipazione soci
da definire
Quota di partecipazione non soci
.
La quota comprende
l'assistenza di una guida ambientale escursionistica abilitata ai sensi della L.R. 86/2016; il coordinamento delle attività; trattamento di mezza pensione in Rifugio
La quota non comprende
i pranzi al sacco; il trasferimento con mezzi propri dal ritrovo a Firenze al punto di partenza dell'escursione; tutto quanto non indicato dal programma.
n° di partecipanti
minimo 7 persone
Acconto
da definire
Pagamento acconto entro
da definire
Luogo
Monte Prado, 42039 Ligonchio RE
Italia

 Tessera socio:
la tessera è valida dal 1º gennaio al 31 dicembre, ogni anno deve essere ricompilato il modulo.

 Pagamento acconto:
L'acconto può essere pagato con
- bollettino postale sul conto corrente nº 1038848576 oppure con
- bonifico bancario IBAN IT 72 T 07601 02800 001038848576 intestato a Ufficio Guide.
Nella causale dovrà essere indicata la data dell'escursione.

 

Google Maps


 

Date

Per visualizzare le escursioni previste in altre date, vedi il programma completo

  • Da Sabato 16 Febbraio 2019 08:00 a Domenica 17 Febbraio 2019 18:00
    Sabato & Domenica

Ufficio guide outdoor

Via F. Nullo, 23 - 50137 Firenze
Contattaci!

P.I. 06749740483

Vedi il programma completo!

 anteprima brochure pieghevole

Scarica la
brochure col programma
delle escursioni del 2019!

© 2017 Ufficio guide.  Via F. Nullo, 23 - 50137 Firenze - P.I. 06749740483

Designed with and by Elisa Valle, thanx to JoomShaper.
Powered by Joomla!, a Free Software released under the GNU/GPL License.

Questo sito e gli strumenti di terze parti da esso utilizzati si avvalgono di cookies. Continuando a navigare accetti il loro uso.