Ufficio guide outdoor

Programma

SAB 24 - LUN 26 LUGLIO - I magnifici sette: sette monti in tre giorni

Difficoltà = medio/alta: dislivello fino a 1.000 metri, durata oltre le 5 ore, impegno fisico elevato
Escursioni varie
Data: Sabato 24 Luglio 2021 07:00

Luogo: Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano

Il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, istituito nel 2001, abbraccia, come chiaramente ci dice già il nome stesso, il territorio di due Regioni, la Toscana e l’Emilia Romagna e di quattro province, Lucca, Massa - Carrara, Reggio Emilia e Parma. Si allunga per tutta la dorsale appenninica principale dal Monte Giovarello a sud est, nei pressi del Passo delle Radici, al Monte Borgognone a nord ovest, in prossimità del Passo della Cisa. Sono comprese all’interno dei suoi confini alcune delle vette più alte dell’Appennino settentrionale: il Monte Cusna, il Monte Prado e l’Alpe di Succiso che superano i 2000 m di quota. Questo parco custodisce preziosi e delicati ambienti montani a spiccata naturalità, dove sono presenti molte specie botaniche rare e una ricca fauna d’alta quota. I boschi, faggete e rimboschimenti di conifere, coprono gran parte del territorio, ma più in alto lasciano spazio alle praterie di crinale.

Il Passo di Pradarena (1579 m) separa la Toscana dall'Emilia Romagna ed in particolare la provincia di Lucca da quella di Reggio Emilia. Passo storico, utilizzato fin dall’ epoca romana, in Garfagnana aveva particolare importanza come via di comunicazione tra la valle del Serchio e quella del Secchia. Citato nelle antiche mappe col nome di Pratomauri, questo valico è situato sulla dorsale appenninica principale e costituisce un ottimo punto di partenza per percorrerne i crinali verso sud est e nord ovest. Camminarli dona un gran senso di libertà, lo sguardo può spaziare a trecentosessanta gradi ed i panorami sono di una bellezza mozzafiato, sulle valli emiliane, sulle Garfagnana e sulle Alpi Apuane.

Il Rifugio/Albergo Carpe Diem è un bellissimo luogo di accoglienza, chiamarlo rifugio è riduttivo, con un’ottima cucina e un aperitivo dal provare il Carpe Spritz! Ritornare è sempre un piacere. Situato proprio sul Passo di Pradarena, sarà da qui che muoveremo i nostri passi alla scoperta di questo bellissimo territorio.

 

Sabato 24 luglio 2021: Monti Asinara, Sillano, di Soraggio e Le Porraie

Dal Passo di Pradarena partiamo per la prima cavalcata del crinale appenninico principale in direzione sud est. Siamo sull’itinerario della GEA (Grande Escursione Appenninica) e dell’Alta Via dei Parchi. Saliamo subito sul Monte Asinara, scendiamo al Passo della Comunella, poi, dalla Paduletta saliamo sul Monte Sillano per raggiungere infine il Monte di Soraggio e Le Porraie. Sul versante toscano il panorama è grandioso, sulla Garfagnana e sulle Alpi Apuane. Scendiamo quindi sul versante emiliano e percorriamo il sentiero a mezza costa che passando per la Lama di Mezzo e la Lama di Rio Re ci riporta al punto di partenza e al rifugio Carpe Diem che ci accoglierà per la notte.

Tempo di percorrenza: circa 6 ore

Dislivello totale in salita: circa 900 m

Lunghezza del percorso: circa 14 km 
Impegno fisico: medio/elevato

Difficoltà tecnica: media

 

Domenica 25 luglio 2021: Monte Cavalbianco

Oggi abbandoniamolo spartiacque appenninico principale per raggiungere, come primo obbiettivo, la cima del Monte Cavalbianco che si protende a nord, verso l’Emilia Romagna, come un maestoso belvedere. Superfluo dire che il panorama da lassù è bellissimo! Scendiamo verso la Buca, aggiriamo il Colle Brancia e ci dirigiamo verso il Tornello ed il Canale di Cavorsella che risaliamo in destra idrografica, passando per il Bivacco Il Bottaccio e raggiungiamo il Passo di Cavorsella. Siamo di nuovo sul crinale appenninico principale che percorriamo in direzione nord est per ritornare al Passo di Pradarena.

Tempo di percorrenza: circa 5 ore
Dislivello totale in salita: circa 750 m

Lunghezza del percorso: circa 12 km 
Impegno fisico: medio/elevato

Difficoltà tecnica: media

 

Lunedì 26 luglio 2021: Cima Belfiore e Monte La Nuda

Seconda cavalcata del crinale appenninico principale, stavolta in direzione prima sud ovest e poi, laddove la Garfagnana termina e inizia la Lunigiano, in direzione nord ovest. Sempre sul tracciato della GEA e dell’Alta Via dei Parchi, raggiungiamo prima il Monte Scalocchi, poi la Cima Belfiore e poi il Monte La Nuda. Scendiamo sul versante emiliano verso il Lago Cerretano e Cerreto Laghi. Da qui tramite un sentiero a mezza costa e passando per Il Poggione raggiungiamo il Passo Belfiore ritornando sul crinale. Percorrendo la prima parte del sentiero fatto all’andata torniamo al Rifugio Carpe Diem che saluteremo, con già un po’ di nostalgia…

Tempo di percorrenza: circa 7 ore
Dislivello totale in salita: circa 1.100 m

Lunghezza del percorso: circa 17 km 
Impegno fisico: elevato

Difficoltà tecnica: media

 

Quota di partecipazione a persona:

260,00 euro in camere rifugio

280,00 euro in camera doppia albergo

290,00 euro in camera singola albergo

 

Le Guide sono tutte in possesso di assicurazione R.C.di legge,
i partecipanti alle varie attività NON sono coperti da assicurazione personale infortuni

 
coocarda 20 small
 
 
 
 
 
 

 

 

Telefono
339 6840775
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito internet
Guida escursionistica
Cristina Bartoletti
Ritrovo
ore 7.00 davanti al Mercato Ortofrutticolo di Novoli, lato Viale Guidoni
Tempo di percorrenza
vedi programma
Dislivello totale in salita
vedi programma
Lunghezza del percorso
vedi programma
Difficoltà tecnica
vedi programma
Impegno fisico
vedi programma
Occorrente
La guida invierà un promemoria dettagliato di cosa portare una settimana prima della partenza
Quota di partecipazione con TESSERA FEDELTA'
vedi programma
Quota di partecipazione
vedi programma
La quota comprende
l'assistenza di una guida ambientale escursionistica abilitata ai sensi della L.R. 86/2016; il coordinamento delle attività; due notti in rifugio/albergo con trattamento di mezza pensione
La quota non comprende
i pranzi al sacco; il trasferimento con mezzi propri dal ritrovo a Firenze al punto di partenza delle escursioni; gli extra delle cene; tutto quanto non indicato dal programma.
n° di partecipanti
minimo 6
Acconto
50,00 euro
Pagamento acconto entro
il 28 giugno 2021

 

 Tessera fedeltà:
La tessera è valida 365 e dovrà essere sempre presentata alla Guida che applicherà il bollino,
senza di essa non si avrà diritto alle agevolazioni.

Pagamento acconto:
L'acconto potrà essere pagato
secondo le modalità che indicherà la guida quando invierà la conferma dell'iscrizione

 

Date

Per visualizzare le escursioni previste in altre date, vedi il programma completo

  • Sabato 24 Luglio 2021 07:00

© 2020 Ufficio guide outdoor.  Via delle Lame 35/20A - 50126 Firenze - c.f.. 06749740483

Designed with and by Elisa Valle, thanx to JoomShaper.
Powered by Joomla!, a Free Software released under the GNU/GPL License.

Questo sito e gli strumenti di terze parti da esso utilizzati si avvalgono di cookies. Continuando a navigare accetti il loro uso.