Ufficio guide outdoor

Programma

SAB 3 E DOM 4 Parco dei Cento Laghi: occhi d'acqua e capelli d'erba

Difficoltà = medio/alta: dislivello fino a 1.000 metri, durata oltre le 5 ore, impegno fisico elevato
Escursioni varie
Data: Sabato 3 Luglio 2021 07:00

Luogo: Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano

Il Parco dei Cento Laghi (o Parco Regionale delle Valli del Cedra e del Parma) occupa un’area di 9.238 ettari nella zona sudorientale della provincia di Parma ed è situato interamente in area montana (tra gli 800 e i 1850 m s.l.m.). Istituita nell’aprile del 1995, l’area protetta ha occupato fino al 2001 la zona all’incirca compresa tra il Passo della Cisa e il Passo del Lagastrello; successivamente, essa ha ceduto parte del suo territorio originario al Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano istituito in quell’anno.

Il Parco deve il proprio nome ad una delle caratteristiche più interessanti del territorio, ossia la presenza di numerosi laghi che ne punteggiano il comprensorio. Questi, insieme a numerose pozze temporanee e diverse torbiere sono gli inconfondibili segni dell’impronta lasciata in queste vallate dagli antichi ghiacciai.

Il territorio offre una serie di ambienti naturali come castagneti, foreste di abete e faggio, brughiere, idonei ad ospitare molte specie animali. L’ambiente ed i panorami sono veramente bellissimi e si respira un clima di vera montagna.

Pernotteremo al Rifugio Mariotti (1508 m) del C.A.I. di Parma, situato in amena posizione a bordo del Lago Santo Parmense e circondato da una splendida faggeta.

 

Sabato 3 luglio 2021: Lagdei - Lago Santo Parmense - Monte Orsaro - Monte Braiola e  Monte Marmagna

Il punto di partenza della nostra due giorni è la località chiamata Lagdei (1.250 m).

Da Lagdei prendiamo il sentiero panoramico che sale dolcemente a mezza costa, percorrendo il versante ovest del Monte Sterpara con numerosi scorci panoramici sulla sottostante conca e arriviamo al Lago Santo Parmense (1.507 m) e quindi al Rifugio Mariotti (1.508 m).

Alleggeriamo lo zaino, lasciando al rifugio ciò che ci servirà per la sera e la notte.

Dal rifugio percorriamo il sentiero per la Capanna Braiola e per la Foce del Fosco. Poco prima della foce si piega a sinistra guadagnando il crinale appenninico principale che ci porterà in successione a raggiungere le cime del Monte Orsaro (1.831 m), del Monte Braiola (1.872 m) ed infine del Monte Marmagna (1.852 m) con un percorso ricco di saliscendi e di bellissimi panorami sui due versanti della Lunigiana e dell’Emilia-Romagna. Scendiamo poi alla sella del Marmagna e da qui torniamo al Rifugio Mariotti.

Tempo di percorrenza: circa 6 ore
Dislivello totale in salita: circa 1.000 m

Dislivello totale in discesa: circa 750 m

Lunghezza percorso: circa 10 km 
Impegno fisico: medio/elevato

Difficoltà tecnica: medio/impegnativa

Domenica 4 luglio 2021: Periplo della Riserva Naturale Orientata delle Guadine di Pradaccio

Dal Rifugio Mariotti saliamo subito verso il Monte Aquila (1.780 m), situato sullo spartiacque appenninico principale. Da lì scendiamo verso il Passo delle Guadine (1.880 m) e raggiungiamo poi in successione il Monte Brusa (1.796 m), il Passo di Bradignana (1.685 m) ed il Monte Matto (1.837 m). Dopo aver goduto di splendidi panorami lungo tutto il tratto di crinale, lo abbandoniamo scendendo verso il Passo di Fugicchia (1.669m), nel versante emiliano e ammirando sulla sinistra il Lago del Bicchiere (1.724 m). Dal passo continuiamo la nostra discesa verso il Lago Scuro (1.527 m) ed infine verso I Lagoni (1.355 e 1.339 m). Raggiunto il Bar Ristoro I Lagoni, dopo una sosta caffè, percorriamo l’ombrosa strada forestale che ci riporterà prima in Località Cancelli ed infine a Lagdei, località di inizio e di fine della nostra intensa due giorni.

Tempo di percorrenza: circa 6 ore
Dislivello totale in salita: circa 700 m

Dislivello totale in discesa: circa 950 m

Lunghezza percorso: circa 13 km 
Impegno fisico: medio/elevato

Difficoltà tecnica: medio/impegnativa

Si dorme in camere multiple con letti a castello in rifugio CAI dove c'è la possibilità di doccia calda a pagamento; i bagni sono in comune ed esterni alle camere; sono necessari sacco a pelo+federa per il cuscino o sacco lenzuolo+coperta+federa per il cuscino propri (in ottemperanza alla normativa antiCovid il rifugio non può dare le coperte come di consueto) e asciugamani che il rifugio non fornisce.

Il trek è itinerante per cui si deve tutto ciò che ci serve per i due giorni nello zaino.

 

Quota di partecipazione:

120,00 euro/p soci C.A.I.

130,00 euro/p non soci C.A.I.

Le Guide sono tutte in possesso di assicurazione R.C.di legge,
i partecipanti alle varie attività NON sono coperti da assicurazione personale infortuni.

coocarda 20 small
 
 
 
 
 

 

 

Telefono
339 6840775
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito internet
Guida escursionistica
Cristina Bartoletti
Ritrovo
ore 7.00 davanti al Mercato Ortofrutticolo di Novoli, lato Viale Guidoni
Indicazioni stradali
autostrada Firenze - La Spezia (A11-A12), poi La Spezia - Parma (A15) uscita Berceto; seguire poi le indicazioni per Berceto, Bosco e Lagdei, località dove c’è un ampio parcheggio in cui lasciare le auto.
Tempo di percorrenza
vedi programma
Dislivello totale in salita
vedi programma
Lunghezza del percorso
vedi programma
Difficoltà tecnica
vedi programma
Impegno fisico
vedi programma
Occorrente
la guida invierà un promemoria di cosa portare il lunedì precedente la partenza.
Quota di partecipazione con TESSERA FEDELTA'
vedi programma
Quota di partecipazione
vedi programma
La quota comprende
l'assistenza di una guida ambientale escursionistica abilitata ai sensi della L.R. 86/2016; il coordinamento delle attività; la mezza pensione in rifugio CAI.
La quota non comprende
i pranzi al sacco; il trasferimento con mezzi propri dal ritrovo a Firenze al punto di partenza della due giorni; eventuali extra della cena; tutto quanto non indicato dal programma.
n° di partecipanti
minimo 8
Acconto
50,00 euro
Pagamento acconto entro
quando la guida invierà la mail di conferma in cui indicherà estremi per il bonifico

 

 Tessera fedeltà:
La tessera è valida 365 e dovrà essere sempre presentata alla Guida che applicherà il bollino,
senza di essa non si avrà diritto alle agevolazioni.

Pagamento acconto:
L'acconto potrà essere pagato
secondo le modalità che indicherà la guida quando invierà la conferma dell'iscrizione

 

Date

Per visualizzare le escursioni previste in altre date, vedi il programma completo

  • Sabato 3 Luglio 2021 07:00

© 2020 Ufficio guide outdoor.  Via delle Lame 35/20A - 50126 Firenze - c.f.. 06749740483

Designed with and by Elisa Valle, thanx to JoomShaper.
Powered by Joomla!, a Free Software released under the GNU/GPL License.

Questo sito e gli strumenti di terze parti da esso utilizzati si avvalgono di cookies. Continuando a navigare accetti il loro uso.